Pianificazione cambio generazionale

cambio generazionale

L’oro fisico da investimento è un bene al portatore, come dice la legge n. 7 del 17/01/2000 è esente I.v.a. perché non è un metallo, ma è moneta e come tale sulla moneta non ci può essere I.v.a. ed è quindi assimilato alla banconota da 50 euro che abbiamo in tasca: è di chi ce l’ha..! Insomma, l’utilizzo dell’oro può essere utile per un buon cambio generazionale e un passaggio di valore!

Ben diverso se parliamo di oro fisico da investimento depositato in caveau / security house a proprio nome e acquisito ufficialmente da Banco Metalli a mezzo bonifico la situazione può essere duplice:

Spiegazione:
  1. Il proprietario non aveva fatto nessun testamento e quindi la detenzione, anche supportato dalle pratiche che verranno espletate dal servizio clienti del Banco Metalli, andrà in dichiarazione successoria e rientrerà nelle procedure successorie in base al grado di parentela (come abbiamo già trattato nel capitolo TASSAZIONE) avranno quindi le relative franchigie e/o aliquote successorie e seguiranno l’iter canonico;
  2. Il proprietario essendo nelle condizioni di famiglia allargata (convivente, separato non divorziato, badante o altri tipi di legami affettivi, ma non codificati ufficialmente, secondo la legge successoria italiana non rientranti in asse ereditario ed io nella fase iniziale di consulenza (che avevo denominato “presa delle misure” ) li avevo stimolati a pensare anche questo aspetto in tempi non sospetti ed ad pianificare il domani già stilando un testamento olografo dove andare ad assegnare all’erede designato la giacenza di oro fisico da investimento, andandolo a scorporare dalla consistenza patrimoniale che andrà in asse ereditario tra gli aventi diritto istituzionali

     In ogni caso il beneficiario erede o da caso a) o da caso b) avrà davanti a sé le seguenti possibilità:

Possibilità:
  • Ritirare fisicamente tutti i lingottini di oro fisico da investimento giacenti nel caveau ed inoltre se in presenza di un piano di acquisto ricorrente c’erano anche dei grammi di oro che non avendo ancora raggiunto la pezzatura minima prescelta dal titolare alla sottoscrizione ( 20 / 50 / 100 grammi) questi potranno solamente essere convertiti in denaro e depositati su un conto corrente indicato dall’erede a suo nome in quanto ancora sfusi e non lingottati;
  • Monetizzare tutti i grammi di oro da investimento depositato che ha ereditato ed in pochissimi giorni ricevere gli euro ad uno dei migliori prezzi d’europa sul conto corrente a lui intestato che avrà indicato al Banco Metalli;
  • Subentrare nel contratto o a premio unico oppure nel piano di acquisto ricorrente che aveva impostato il titolare defunto proseguendo alle stesse condizioni e modalità.
Conclusione:
  • Possiamo dare risposte e soluzioni alle famiglie allargate, dove anche decenni con l’attuale normativa vigente alla data di oggi che scriviamo, non avrebbero modo di lasciare dei beni ai loro affetti;
  • Siamo l’oro più sicuro in Italia e contornato da servizi ed assistenza senza eguali;
  • Il capitale è totalmente svincolato e fuori nel mercato del Risparmio non esiste più un prodotto a capitale a basso rischio dove il capitale è svincolato, ma è tutto vincolato a medio / medio-lungo termine;
  • L’oro NON FALLISCE, pensa se invece si ereditano: azioni, obbligazioni, fondi, titoli, Etf, ecc..?